top of page

Natale sostenibile: dal servizio Abbasso Impatto al menù più ecologico

Aggiornamento: 23 dic 2022

Ta-daan, avete visto che giorno è oggi? È quello in cui molte persone tra voi cominciano a pensare a cosa preparare per il pranzo o la cena di Natale 2022.

Ed è anche il giorno in cui vi diamo qualche consiglio per rendere le feste dei momenti di condivisione sereni che facciano anche attenzione alla sostenibilità socio-ambientale.


Innanzitutto grande cura alla scelta degli ingredienti: stagionali, certificati con marchi biologici, magari anche sfusi (in quel caso potreste venire a fare scorte con i vostri contenitori), provenienti da allevamenti estensivi che garantiscano il benessere degli animali e dal circuito virtuoso dell'economia solidale, come quella carceraria, per esempio. Il tutto innaffiato da vini naturali, quelli che il giorno dopo niente mal di testa perché non sono addizionati di solfiti aggiunti.


E poi? Poi tutto il servizio vi consigliamo di progettarlo Abbasso Impatto: niente stoviglie e bicchieri usa e getta, per carità. Meglio lavare piatti e calici di vetro con detersivi sfusi, e ripulire gli ambienti con quelli in pastiglie che fanno i ragazzi di Poolito (venite a vedere che carine che sono le loro proposte). Insomma, detersivi con tensioattivi di origine vegetale da usare in abbinamento a spugne in luffa, panni in bambù e spugnette in acciaio inox 100% riciclabile.


E per il menù? Prima regola, evitare gli sprechi, sin dal momento in cui iniziate a fare gli acquisti. Il consiglio è quello di compilare la lista della spesa, come faceva forse la vostra nonna. Certo, un po' di improvvisazione non guasta ma meglio evitare l'accumulo seriale di scatolette e confezioni che poi dimenticate in dispensa, nonostante il 3x2 sembri irresistibile.

Seconda regola, scegliere ingredienti stagionali. Le fragole a Natale stanno come il cavolo a merenda. Meglio puntare sugli agrumi, che in questo periodo dell'anno danno il meglio di loro sia in termini organolettici sia in termini nutrizionali.


Il menù sostenibile di Verdessenza per Natale 2022 è allora questo:


Antipasti

- insalata di cedri siciliani, filetti di acciughe, arance e uova sode

- cheesecake salate al prosciutto

- datteri con caprino

- hummus di broccoli


Primi

- ravioli di borragine, plin alle erbette, tortelli di magro, agnolotti al prosciutto, da condire a piacimento

- risotto pancetta e limone

- fusilli di grano saraceno con verza e crema di zucca alla cannella


Secondi

- involtini di trota salmonata affumicata

- lonza di Natale

- ossopinocchio: le costolette bugiarde di zucca e finocchio con mandorle


Dolci

- panettoni artigianali del carcere di Padova: classici, alla birra, con amarene e gianduia o con zenzero, mandarino e gelsomino

- torta Sbrisolona del carcere di Padova

- panettoni del commercio equo e solidale


Bevande

- acqua del rubinetto (lasciata decantare per far evaporare il cloro, o se la volete microfiltrata leggete qui)

- vini naturali piemontesi di Valli Unite e Silvio Morando e quelli emiliani di Podere Giardino - vino bianco frizzante non-chiamatelo-Prosecco Naolta di Silvia Fiorin - sidro bio secco e dolce dell'azienda Il frutto permesso

- moscato astigiano biologico della cooperativa Maramao

- amaro Amarot

- vermouth bianco e rosso Peliti's

- bag in box di succo di mele bio dell'azienda Bargiolina

- tisane bio digestive Erbalogica








30 visualizzazioni0 commenti
bottom of page