top of page

Che cavoli (bio)! Appuntamento con il produttore di Cascina Roche e Francesca


Biete, radicchi, zucche e che cavoli (bio)! Sono alcuni dei prodotti freschi che Emanuele Argento di Cascina Roche Bio ci consegna tutte le settimane nei mesi invernali. Anche in cassetta.


Li produce a Cellarengo, nell'Astigiano, nell'azienda biologica che ha aperto più di vent'anni fa. Nessun utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi), per un lavoro che vuole essere gentile con il suolo, con l'acqua e con le persone che godono dei suoi prodotti. Anche e soprattutto al tempo dei cambiamenti climatici.


E allora, come cambia il mestiere dell'agricoltore oggi, tra siccità e temperature torride? A rispondere a questa domanda si affiancherà a Emanuele Francesca La Riccia, studentessa del corso di Sostenibilità nella filiera del cibo, con una panoramica delle scelte possibili per risolvere le problematiche connesse alla scarsità di acqua, all'impoverimento del suolo, alle malerbe e agli insetti infestanti e un approfondimento sull'importanza della biodiversità.


Durante l'incontro, Emanuele offrirà la degustazione dei trasformati di Cascina Roche bio, prodotti con le eccedenze dei mesi passati. Perché in natura non si butta via niente.


Appuntamento - libero e consigliato - venerdì 3 marzo alle 18 da Verdessenza.

Comments


bottom of page